Fotovoltaico

insieme verso la tua indipendenza energetica

Ridurre gli sprechi di energia in casa

5 consigli (o forse 1 solo) per risparmiare sulla bolletta elettrica

 

Ti sei mai chiesto se i soldi che spendi per far “funzionare” casa tua possono essere risparmiati?


Ecco una lista di 5 cose da fare per risparmiare che trovi su qualunque sito internet con una banale ricerca su Google:


1) Elettrodomestici in stand by

 

Puoi spegnere tutti i led delle apparecchiature in stand by e diventare così miliardario??


                                        NO, TI SPIEGO PERCHE’


Una moderna TV in standby consuma circa 0,5W, moltiplicato per 24 ore e per 365 giorni fa 4,38 kWh cioè, al costo attuale del kilowattora circa 1 euro all’anno.
Considerando tutte le apparecchiature che hai in casa (esclusi casi particolari) se arrivi a 30 euro di risparmio annuali hai fatto bingo! Questo perché nel 2016 quasi tutti gli elettrodomestici casalinghi sono dotati di auto spegnimento o hanno consumi molto ridotti, quindi assicurarsi che tutto sia veramente spento resta un’ottima abitudine, ma ti farà risparmiare cifre abbastanza ridicole.

 

Esistono mille validi motivi per spegnere gli elettrodomestici in stand by, il risparmio NON è uno di questi.

 

2) Sostituisci lo scaldabagno elettrico con uno a gas

 

Ottimo consiglio!!! Se esistesse ancora qualcuno con lo scaldabagno elettrico.

 

3) Allontana il frigorifero dal muro

 

Ottimo! Hai appena risparmiato altri 3 € euro all’anno che andrai a sommare ai 30 di prima.

 

4) Evita di aprire il forno durante la cottura

 

Sto aspettando gli insulti di chi usa il forno abitualmente per cucinare, è possibile inserire i cibi all’inizio, impostare un timer e dimenticarsi di tutto fino all’apertura? Secondo me NO, ma anche fosse possibile non farà che aggiungere qualche euro alla somma raggiunta in precedenza!

 

5) Spegni le luci che NON utilizzi.

 

Mi sembra quasi offensivo, non penso esista qualcuno che si lamenta per gli eccessivi consumi (e se stai leggendo queste righe sei uno di quelli) e allo stesso tempo lascia tutte le luci accese senza fare attenzione. Quindi ottimo consiglio ma direi quasi banale.


Potrei continuare per altri 20 punti, basta cercare con Google “risparmiare energia casa” o “diminuire i consumi di elettricità” per arrivare su qualche sito che ti dà 10 ottimi consigli per risparmiare, e alla fine ti propone l’unica consa sensata che puoi fare se VERAMENTE vuoi SPENDERE MENO per la gestione di casa tua senza rinunciare a nulla:


DEVI PRODURRE LA TUA CORRENTE ELETTRICA IN AUTONOMIA


Anzi per essere precisi le cose da fare sono 2 e valgono sia per il privato che per la piccola azienda:


                                 CONOSCERE I PROPRI CONSUMI

 
                                PRODURRE LA PROPRIA ENERGIA


Vuoi salvaguardare l’ambiente contribuendo a ridurre gli sprechi? Segui i consigli qui sopra!!


Vuoi allungare la vita ai tuoi elettrodomestici? Segui i consigli qui sopra!


Vuoi risparmiare denaro? Segui comunque i consigli qui sopra ma i risultati che otterrai saranno nella migliore delle ipotesi deludenti!


Se sei una persona che ragiona nel medio periodo, continua a leggere, se cerchi qualcosa che ti faccia guadagnare tutto e subito senza spesa sei sulla pagina sbagliata!

 

Ti faccio un esempio:


Se consumi 3400 kWh/anno la tua spesa per l’energia elettrica sarà più o meno di 850 € all’anno.


Installando un impianto fotovoltaico da 3 kW produrrai circa 3300 kWh/anno (qui trovi una guida per calcolare quanto produrrebbe un impianto fotovoltaico sul TUO tetto).


Di questi 3300 kWh circa 1300 saranno autoconsumati direttamente andando a diminuire la bolletta di circa 350 €/anno, mentre i restanti 2000 saranno scambiati con la rete e remunerati circa 360 €/anno.
Ipotizzando di investire (si perché di investimento si tratta) nell’impianto fotovoltaico 9.000 €, riceverai 450 €/anno di detrazione fiscale per 10 anni.


Analizziamo i costi e benefici su 20 anni con l’installazione dell’impianto fotovoltaico:


1. Energia che continuiamo a prelevare dalla rete (2000 kWh/anno):

considerando che ora paghi meno l’energia elettrica perché consumi meno (0,20 €/kWh) e aggiungendo l’inflazione (2% annuo) spenderai indicativamente 10.204 €

 

2. Costo dell’impianto:

9.000 €

 

3. Manutenzione:

0 € con il sistema Gpack

 

4. Detrazione fiscale:

4.500 €

 

5. Scambio sul posto :

Si tratta di un calcolo molto complesso nel quale rientrano molte variabili, per semplificare consideriamo che l’energia immessa ti venga remunerata circa il 70% del valore di acquisto:
7.775 €

Quindi, riassumendo (10.204+9.000-4.500-7.775) / 66.0000 =  0,104 €/kWh
 


Ragionando sul medio periodo, ti sei garantito un PREZZO FISSO di circa un terzo rispetto a quello che paghi adesso, molto più conveniente di qualsiasi offerta sul mercato libero!


Se fai l’impianto fotovoltaico spendi TUTTO COMPRESO (compreso l’impianto) 6.680 € in 20 anni


Se non lo fai spendi 20.652 € in 20 anni.


Ora dimmi tu…..hai ridotto in modo efficiente gli sprechi di denaro?


 

scritto da Stefano