Fotovoltaico

insieme verso la tua indipendenza energetica

IL MIO IMPIANTO FOTVOLTAICO NON FUNZIONA

Ecco l'errore che commette il 90% di chi si ritrova con l'impianto fotovoltaico GUASTO (scopri come evitarlo risparmiando tempo e denaro)

Ti ricordi i primi giorni dopo l’installazione del tuo impianto fotovoltaico?

 

Tutte le sere controllavi quanto aveva prodotto il tuo impianto fotovoltaico, ti congratulavi con te stesso per la scelta fatta e rincasavi con la speranza di produrre qualche kWh in più il giorno dopo.

Anzi, ti dirò di più, i primi mesi di vita dell’impianto ti annotavi i dati di produzione giornalmente, completando con confronti settimanali e mensili.

E’ così? Ho indovinato?

 

Ora però, dopo 4 anni, l’entusiasmo per il nuovo acquisto è passato ed è tanto se lanci un’occhiata distratta ogni tanto, cercando di vedere quel famoso led verde fisso mentre chiudi la porta della macchina.

 

Oggi però c’è qualcosa che non torna, il led verde non si vede e al suo posto sull’inverter lampeggia un fastidiosissimo led rosso.

 

Ti avvicini per controllare e verifichi che effettivamente l’inverter non produce nulla, nonostante la mattina sia già molto luminosa. Ti riprometti di verificare alla sera ed esci per andare al lavoro.

Alle 5 di pomeriggio ancora nulla, in tutta la giornata il tuo impianto non ha prodotto nulla e tu inizi a chiederti da quanto tempo l’inverter sia in quello stato! Quando hai controllato l’ultima volta? Quanti soldi hai sprecato per la mancata produzione?

 

Lasciamo i calcoli a dopo, ora bisogna risolvere il problema alla svelta e riportare l’impianto al suo funzionamento normale.

Proverò con uno “spegni e riaccendi”, pensi, se funziona per il computer non vedo perché non dovrebbe funzionare con un impianto fotovoltaico!

Porti su OFF il sezionatore dell’inverter, attendi qualche minuto come da istruzioni dell’installatore, riaccendi l’impianto e attendi speranzoso il concludersi della procedura di avviamento.

 

…..Attendere…..Misura Riso….Verifica parametri di rete….Attendere….

 

NIENTE. Led rosso lampeggiante e produzione bloccata.

Cosa puoi fare? Chi può risolvere velocemente il problema?

 

La prima cosa che ti viene in mente è chiamare chi ha installato il tuo impianto. Sicuramente loro saranno in grado di risolvere il guasto e farlo ripartire al più presto.

Sarebbe un’ottima idea, se non fosse che l’installatore del tuo impianto fotovoltaico ha chiuso nel 2013 e il commerciale con il quale ti interfacciavi ha cambiato settore e adesso vende vini o impianti anti intrusione!

L’unica azione sensata, a questo punto, è chiamare il tuo elettricista di fiducia: è una brava persona, e sicuramente ti aiuterà a riparare l’inverter risolvendo il problema!

 

Lascia che ti dica una cosa: è vero che il tuo elettricista è una persona onesta e in gamba, ed è vero anche che se lo chiami farà di tutto per far funzionare correttamente il tuo impianto.

Purtroppo però riparare impianti fotovoltaici non è il suo lavoro. Chiamandolo rischi di metterlo in difficoltà (perché non ti dirà mai di NO) e ritrovarti poi con il problema irrisolto e una situazione imbarazzante con il tuo elettricista, che molte volte è anche un amico di famiglia.

 

Sei di nuovo al punto di partenza: hai un guasto da riparare in fretta e non sai a chi rivolgerti, devi trovare qualcuno che nel più breve tempo possibile ripari il guasto ripristinando la produzione di energia elettrica per la tua abitazione.

Il problema in realtà è meno complicato di quanto possa sembrare.

Prova a rispondere a queste semplici domande:

 

  • Si rompe la macchina, da chi la porti?
  • Devi accorciare un paio di pantaloni, da chi li porti?
  • Il computer non funziona più, chi chiami?
  • Il computer non funziona più, chi chiami?
  •  

Se le risposte a queste tre domande sono state rispettivamente “meccanico”, “sarta” e “tecnico del computer”, allora la risposta alla domanda iniziale dovrà per forza essere altrettanto semplice.

 

Si rompe l’impianto fotovoltaico, chi chiami?

Semplice: il tecnico specialista di impianti fotovoltaici.

 

Uno specialista, di qualunque settore, ha dei vantaggi oggettivi rispetto al generalista, eccone alcuni:

 

  1. Attrezzatura tecnica specifica

Così come il meccanico possiede tutti gli attrezzi necessari a riparare un’auto, allo stesso modo un tecnico specialista di impianti fotovoltaici è in possesso della strumentazione che gli permetterà di mettere mano al tuo impianto fotovoltaico (sia la parte hardware che la parte software)

 

  1. Esperienza

Fare un solo lavoro porta necessariamente ad avere una migliore esperienza e competenza su ciò che si sta facendo.

 

  1. Contatti

Non sempre è possibile riparare direttamente tutte le tipologie di guasto. A volte è necessario interfacciarsi con il servizio tecnico del costruttore per ricevere assistenza o per procedere alla sostituzione in garanzia di alcune componenti dell’impianto.

Anche in questo caso avere un’esperienza decennale nello stesso settore permette di minimizzare lo spreco di tempo in cerca di una soluzione.

 

  1. Procedure

Avere una procedura ben precisa per individuare il tipo di guasto velocizza il tempo di risoluzione del 50% e oltre rispetto all’andare per tentativi.

Tutto il tempo che il tecnico risparmia nel trovare e risolvere il guasto si traduce in un minor costo per te, che sei l’utente finale.

 

Per concludere voglio raccontarti la vicenda del proprietario di un impianto fotovoltaico che mi ha contattato dopo una rocambolesca vicenda.

 

In seguito ad un forte temporale, nel 2016, aveva notato che il suo impianto fotovoltaico aveva smesso di funzionare e il display non visualizzava nulla.

Dopo aver provato a spegnere e riaccendere un paio di volte ha pensato bene di contattare un suo conoscente che lavorava come elettricista in un’azienda molto nota in città.

Con molta gentilezza il ragazzo in questione si è recato sul posto dopo lavoro e ha provato a sistemare la cosa controllando quello che istintivamente controllerebbe chiunque: i collegamenti dei pannelli all’inverter e il sezionatore lato corrente continua. Dopo questo rapido controllo ha concluso che l’inverter dovesse essere guasto in quanto il display continuava a non visualizzare niente.

Per fortuna l’elettricista mi conosceva e prima di dire al cliente che non si poteva fare nulla mi ha chiamato e dopo una rapida consultazione telefonica ho suggerito di controllare la protezione installata in prossimità del contatore di produzione (nel vano contatori).

L’interruttore magnetotermico era scattato a causa del temporale e aveva interrotto l’alimentazione all’inverter, dopo averlo riarmato l’impianto ha ricominciato a funzionare salvando la reputazione dell’elettricista e il portafoglio del cliente!

 

Attenzione! Questo è solo un esempio e con questo aneddoto non voglio assolutamente sminuire le competenze di chi lavora con dedizione e onestà. Il significato di questa vicenda è che ognuno è specializzato in un settore specifico e basta scostarsi di poco per rischiare di fare delle pessime figure non risolvendo problematiche anche molto banali.

 

Se mi chiamasse qualcuno per sistemare un’antenna di una TV mi sentirei costretto a rifiutare l’incarico (pur conoscendo il funzionamento degli impianti radiofonici) proprio perché non mi occupo di quello tutti i giorni e la mia mente non è allenata come quella di un antennista nel risolvere problematiche specifiche.

 

Il mio consiglio è quello di evitare di perdere tempo e soldi chiamando un tecnico generico o peggio ancora un tecnico di un altro settore.

 

Se hai un problema con l’impianto fotovoltaico CLICCA QUI e richiedi subito un intervento RAPIDO.

 

 

scritto da Stefano